Cosmetici: cosa sono e a cosa servono?

Sono diventati sempre più parte della nostra quotidianità, perché ci aiutano a sentirci più puliti e belli: stiamo parlando, ovviamente, dei cosmetici. Questi prodotti di bellezza, infatti, non sono più una prerogativa esclusivamente femminile, ma sono ormai utilizzati in maniera assidua anche dagli uomini, per dedicare un momento di relax e di benessere giornaliero a se stessi. Ma cosa sono i cosmetici e a che cosa servono?

Cosa sono i cosmetici

Non tutti i prodotti che utilizziamo giornalmente posso tecnicamente definirsi cosmetici: la loro definizione esatta è infatti contenuta nel Regolamento CE n. 1223/2009 del Parlamento e del Consiglio Europeo (conosciuto anche come “Regolamento sui prodotti cosmetici”).

La citata legge europea, all’articolo 2, definisce come prodotto cosmeticoqualsiasi sostanza o miscela destinata ad essere applicata sulle superfici esterne del corpo umano (epidermide, sistema pilifero e capelli, unghie, labbra, organi genitali esterni) oppure sui denti e sulle mucose della bocca allo scopo esclusivamente o prevalentemente di pulirli, profumarli, modificarne l’aspetto, proteggerli, mantenerli in buono stato o correggere gli odori corporei”.

In pratica, quindi, posso definirsi cosmetici solamente le sostanze o le miscele, come, ad esempio, le le creme e i sieri. La legge non considera quindi cosmetici gli oggetti, anche se utilizzati a scopi estetici: non sono cosmetici, pertanto, extension per capelli, unghie finte, piercing, ecc.

Allo stesso modo, visto che i prodotti per il maquillage sono solo quei prodotti che vengono applicati sulle superfici esterne del corpo (come le creme), degli organi genitali esterni, e sui denti o sulle mucose della bocca (come il dentifricio), non rientrano in questa categoria i prodotti che vengono iniettati sotto la pelle (come, ad esempio, il filler) o che vengono ingeriti (come le pillole).

A cosa servono i cosmetici

Sempre il citato Regolamento europeo chiarisce che i cosmetici hanno come scopo, esclusivo o principale, quello di pulire, profumare, modificare l’aspetto, correggere gli odori, proteggere, mantenere in buono stato la superficie del corpo, i denti o la mucosa su cui sono applicati.

I cosmetici, quindi, hanno funzione principalmente estetica, pertanto tutti i prodotti che hanno altri scopi (ad esempio, quello di prevenire o curare malattie) non sono tecnicamente considerabili come prodotti di bellezza, trattandosi invece di farmaci o di dispositivi medici.

Quali sono i cosmetici

Quali sono, allora, i prodotti che possiamo considerare cosmetici? Anzitutto, in base a quanto chiarito finora, sono sicuramente cosmetici i prodotti per la cura del viso e del copro come le creme, le maschere di bellezza, i sieri e gli oli per la pelle.

Appartengono a questa categoria anche gli strumenti per la depilazione e per la rasatura, i deodoranti, lo shampoo, il balsamo, le maschere per capelli, gli accessori per lo styling dei capelli e le tinte per capelli.

Ovviamente sono cosmetici tutti i prodotti utilizzati per il make-up ed il trucco, come fondotinta, blush, mascara, illuminanti, correttori, ombretti, eyeliner, matite occhi e labbra, lucidalabbra, rossetti e smalti.

Fanno parte della cosmetica, infine, anche i profumi, le acque di Colonia, le acque profumate, i prodotti per l’igiene intima esterna, i bagnoschiuma, i gel doccia, gli autoabbronzanti e i solari.